Tommaso Rosa: chi era il giovane nuotatore, ex Azzurrino, morto in un incidente a Milano

Vittima del terribile incidente avvenuto lungo la Provinciale Cerca, all'altezza di Colturano

Tommaso Rosa

Quando scendeva in vasca dava tutto sé stesso. La piscina - il nuoto - è stata la sua più grande passione e adesso che non c'è più, quello specchio di acqua azzurra dove si allenava fin da bambino non sarà più lo stesso. Tommaso Rosa, il ragazzo di 25 anni morto in un maledetto incidente martedì pomeriggio, era un nuotatore e un ragazzo eccezionale.

E non è un modo di dire. Lo dimostrano le medaglie ai Campionati nazionali giovanili vinte con la sua Gestisport e quella convocazione che nel 2010 lo fece esordire con gli ‘Azzurrini’ per la Coppa Comen. Lo dimostrano i messaggi di cordoglio commossi dei suoi amici e compagni di avventura, che ricordano il suo grande sorriso.

Chi è la vittima dell'incidente sulla Cerca

Per il 25enne non c'è stato nulla da fare. È morto all'interno dell'abitacolo della sua Fiat 500 dopo uno schianto frontale con un camion. Residente a Peschiera Borromeo, Tommaso, come tutti i ragazzi della sua età, amava la vita. Era fidanzato, lavorava e aveva tanti amici.

È rimasto vittima del terribile incidente stradale avvenuto lungo la Strada Provinciale della Cerca, all'altezza del Comune di Colturano. Tutto è successo un attimo prima delle 13.45, come riportato dall'Azienda regionale emergenza urgenza (Areu) che sul posto è intervenuta con diversi mezzi tra ambulanze, automedica ed elisoccorso. 

Tommaso Rosa-2

La dinamica dell'incidente in cui è morto Tommaso

L'esatta dinamica è al vaglio dei carabinieri della Compagnia di San Donato ma secondo una prima ricostruzione sembra che il 25enne, che viaggiava in direzione Melegnano, abbia tamponato una Ford Fiesta guidata da una donna di 43 anni. A causa dell'impatto il giovane avrebbe perso il controllo dell'auto invadendo la corsia di marcia opposta schiantandosi frontalmente con un tir Scania guidato da un uomo di 63 anni.

Oltre a constatare che per Tommaso non c'era più nulla da fare, il personale sanitario ha soccorso le altre due persone coinvolte, in particolare la donna. Anche le sue condizioni sono gravi, ed è stata portata al pronto soccorso dell'ospedale Niguarda mentre il camionista è rimasto illeso.

inciente colturano-2

L'ultimo saluto della società sportiva

Appresa la notizia, anche la società sportiva che ha visto crescere Tommaso lo ha voluto salutare così: "Dicono che quando una persona è agonista lo è per sempre. Di sicuro Tommy era uno di noi: un ragazzo solare, estroverso, divertente e con quel tocco di sfida negli occhi che è così caratteristico degli atleti agonisti, sempre pronti, come lo era lui, a dare battaglia in ogni gara". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ha difeso i colori della nostra squadra, la Gestisport, in tutta la sua carriera agonistica: dai primi passi, ancora bambino, negli esordienti B fino alle medaglie ai Campionati nazionali giovanili e alla convocazione nel 2010 tra gli ‘Azzurrini’ per la Coppa Comen. Ieri, un tragico incidente e un destino ingiusto ha strappato Tommy, a soli 25 anni, all’affetto della sua famiglia e dei suoi amici. A loro - conclude la società - vogliamo stringerci attorno in un abbraccio, in silenzio, per un ultimo saluto. Ciao agonista, ciao Tommy".
 

Tommaso Rosa Gestisport-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino covid coronavirus Milano e Lombardia: nuovo record assoluto, +2.419 casi

  • Sciopero generale, venerdì nero dei mezzi a Milano: a rischio metro, bus, tram e treni. Tutti gli orari

  • Coprifuoco in Lombardia: così a Milano torna di 'moda' l'autocertificazione per circolare

  • Covid, la Lombardia inasprirà le regole: stop a sport amatoriale, bar chiusi alle 21

  • Covid, le regole in Lombardia dal 17 ottobre: locali chiusi alle 24, stop allo sport di contatto

  • Bollettino coronavirus Milano e Lombardia, raddoppiano i contagi: 4.126 in un giorno

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento