Giovedì, 17 Giugno 2021
Incidenti stradali via Emilia

Notte di sangue nel Sudmilano: un morto e un ferito grave

Domi Altin, albanese 27enne residente a Casalmaiocco, ha perso la vita a Vizzolo dopo un tremendo schianto col suo Pajero; un motociclista di San Giuliano, poi, è gravissimo dopo caduta a Mezzate

Domi Altin, 27 anni albanese residente a Casalmaiocco, ha perso la vita questa notte in un grave incidente stradale che ha bloccato la via Emilia nei pressi di Vizzolo Predabissi per circa sei ore. Lo schianto intorno alle 4. Secondo quanto riportato dai carabinieri di Melegnano, San Giuliano e del Nucleo radiomobile di San Donato, l’uomo era al volante di un fuoristrada Mitsubishi Pajero di proprieta' della convivente.

IL SORPASSO AZZARDATO E LO SCHIANTO - Dopo aver superato con manovre azzardate alcune vetture, avrebbe sbagliato i tempi non riuscendo ad evitare l'impatto con un tir condotto da un rumeno del 1969 che trasportava collettame per una ditta di torre dei roveri, sempre tentando un sorpasso. Inutile la manovra del camionista che, secondo i militari, ha addirittura tentato di buttarsi sulla corsia opposta per evitare il fuoristrada lanciato ad altissima velocita'. Pare che il 27enne abbia solo accennato a una timida frenata.

NIENTE DA FARE - L'impatto e' stato devastante poiche' il Pajero ha colpito in pieno il lato destro del camion stradale accartocciandosi e lacerando il serbatoio del tir, che ha sparso sul fondo stradale centinaia di litri di gasolio (la causa del blocco della via Emilia e' stata proprio la bonifica del manto dallo strato oleoso). L'albanese estratto dalle lamiere e' morto all'ospedale. Inutile la corsa degli uomini del 118. Nessuna contestazione all'autista del tir. La salma e' stata messa a disposizione dell'autorita' giudiziaria.

MOTOCICLISTA SANGIULIANESE TRA VITA E MORTE - E la notte del Sudmilano, poche ore prima, intorno alle 2, era già stata segnata da una terribile caduta nei pressi di Mezzate (Peschiera Borromeo). Un sangiulianese anch'egli 27enne, a bordo della sua Harley Davidson, si e' schiantato da solo sulla rotonda fra via Grandi e via Turati. Carabinieri e 118 sul posto lo hanno trovato che respirava ancora, ma era molto grave per lo schianto violentissimo. La moto e' stata trovata in cima al cumulo di terra della rotonda, mentre il corpo e' stato recuperato dai sanitari circa 20 metri oltre per lo sbalzo dovuto all'altissima velocita'. Il giovane e' stato portato in codice rosso al San Raffaele dove e' tutt'ora ricoverato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Notte di sangue nel Sudmilano: un morto e un ferito grave

MilanoToday è in caricamento