menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I soccorsi sul posto

I soccorsi sul posto

Strage sul lavoro a Milano, morti tre operai: la procura indaga per omicidio colposo plurimo

La Lamina è stata posta sotto sequestro per permettere rilievi di carabinieri e Ats

La procura di Milano ha aperto un fascicolo con l'ipotesi di omicidio colposo plurimo riguardo l'incidente alla Lamina Spa, l'azienda di via Rho a Milano in cui nel pomeriggio di martedì sono morti intossicati tre operai, mentre un quarto resta ricoverato in condizioni gravissime.

La ditta è stata posta sotto sequestro e i carabinieri della compagnia di Milano Porta Monforte stanno indagando con il personale dell'Ats per capire cosa sia accaduto. Le ipotesi al vaglio sono due: un errore umano o un problema alla stsrumentazione. Secondo quanto emerso dai primi accertamenti pare che ci siano stati dei malfunzionamenti con i rilevatori di gas e l'allarme non ha suonato per avvertire i lavoratori. La fuga di azoto, quindi, potrebbe non essere stata notata in tempo per evitare il disastro. Le indagini sono coordinate dal procuratore aggiunto Tiziana Siciliano e dal pm Gaetano Ruta.

L'incidente 

Il dramma è avvenuto poco dopo le 17 in una buca scavata a due metri di profondità nel terreno per fare spazio a un forno. Lì hanno trovato la morte Marco Santamaria - quarantadue anni -, Giuseppe Setzu - quarantotto anni - e Arrigo Barbieri, cinquantasette anni. Suo fratello Giancarlo, di quattro anni più grande, è ricoverato al San Raffaele in condizioni disperate dopo essere stato soccorso in arresto cardiocircolatorio dai medici del 118. Meglio è invece andata a Alfonso Giocondo, quarantasette anni, e Giampiero Costantino, quarantaquattro, che sono stati trasportati alla clinica Città Studi in codice giallo e fuori pericolo di vita. 

Tra i feriti c'è anche un capo squadra dei vigili del fuoco, tra i primi giunti a prestare soccorso. Il pompiere, lievemente intossicato, è stato trasportato in codice giallo al Niguarda per accertamenti: le sue condizioni, comunque, non destano preoccupazione.

Incidente in azienda: tre operai morti, un altro gravissimo

video-203

Lutto cittadino

Il primo cittadino di Milano Giuseppe Sala proclamerà il lutto cittadino. "Intendo fare tre cose — ha dichiarato Sala —. La prima è proclamare il lutto cittadino, poi ho chiesto all'assessore alla Sicurezza, Carmela Rozza, di incontrare le famiglie. Infine contatterò il prefetto perché credo che sia utile convocare un tavolo molto operativo e non retorico, con tutti gli enti che possono dare il loro contributo, come ad esempio i sindacati, l'Inail, per rafforzare i controlli preventivi".

L'accusa di un operaio: "I soccorsi sono stati lenti"

video-202

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia torna in zona arancione, la decisione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

  • Sport

    Il nuovo logo dell'Inter

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento