Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca

Milano, si apre l'Incontro delle famiglie. Scola: "Famiglia grande risorsa"

Oltre seimila persone a riempire e animare il centro congressi MiCo a Fieramilanocity. Il culmine nel finesettimana, con la visita di papa Benedetto XVI

Una platea di cardinali, vescovi, sacerdoti da tutto il mondo, con il 90% delle Conferenze episcopali rappresentate, e famiglie dai cinque continenti: oltre seimila persone a riempire e animare il centro congressi MiCo a Fieramilanocity.

E' con questo colpo d'occhio che aprono mercoledì i lavori del VII Incontro mondiale delle famiglie, con il primo dei suoi momenti chiave, il Congresso teologico pastorale. Un evento che sarà "anzitutto un evento di testimonianza", spiega l'arcivescovo di Milano, cardinale Angelo Scola. C'é ad esempio la biondissima famiglia Invernizzi, padre, madre e due figli, e i messicani Gomez con i loro quattro bambini. C'é chi arriva dall'Argentina e sventola una bandiera nelle prime file, chi dall'Africa e dall'Asia.

Presentazione dell'Incontro delle famiglie 2012

"La famiglia è un'insostituibile risorsa per ogni persona e per la società", dice Scola aprendo i lavori, e "la cura appassionata dei cristiani per la famiglia è un contributo di civiltà alla società del presente e del futuro". Dopo la cerimonia d'inaugurazione, animata tra le altre cose da una sfilata delle bandiere del mondo e dalla recitazione in varie lingue di una preghiera sulla famiglia scritta dallo stesso Scola, i lavori sono entrati nel vivo con i primi interventi dei 111 relatori che si alterneranno nei prossimi tre giorni.

Tutto ruoterà intorno ai tre temi chiave scelti da papa Benedetto XVI per l'Incontro: la famiglia, il lavoro, "ambito in cui l'uomo - dice Scola - racconta sé stesso", e il riposo, "che si innesta - afferma il cardinale - tra famiglia e lavoro, favorisce l'equilibrio, dà un ritmo a affetti e lavoro, ed è compiuto quando diventa festa, comunitaria e piena di gioia". Non è mancato, in avvio della mattinata, un pensiero alle vittime del sisma, sia da parte di Scola, sia da parte del cardinale Ennio Antonelli: "Aleggia su di noi una nube di mestizia - ha detto quest'ultimo -: ai morti, ai feriti, alle famiglie che hanno perso la casa, a chi ha perso il lavoro, il nostro commosso pensiero e la nostra solidarietà, avvalorati dalla preghiera".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, si apre l'Incontro delle famiglie. Scola: "Famiglia grande risorsa"
MilanoToday è in caricamento