rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Cronaca Porta Nuova / Via della Moscova

Inchiesta Hacking Team: indagati sei ex dipendenti

L'indagine riguarda la prima violazione del sistema avvenuta alcuni mesi fa

Sei persone risultano indagate a Milano nel filone di inchiesta su Hacking Team scattato in seguito alla denuncia presentata dal fondatore della società, David Vincenzetti, alcuni mesi fa. Sono tutti ex dipendenti ed ex collaboratori di Hacking Team accusati di accesso abusivo al sistema informatico e rivelazione di segreto industriale.

Ipotesi di reato che non hanno nulla a che vedere con l'attacco informatico che ha portato alla violazione di 400 gigabyte di dati riservati che erano custoditi nel server aziendale, alla loro pubblicazione su Wikileaks, nonché alla parziale rivelazione del codice sorgente di "Galileo", programma utilizzato da oltre 40 governi.

Questo filone di indagine riguarda una denuncia presentata due mesi fa dal fondatore della società nei confronti di alcuni suoi dipendenti "infedeli" che, nell'estate 2014, sarebbero riusciti a entrare in possesso dei codici sorgente necessari per sviluppare i programmi creati da Hacking Team e venduti da governi e forze di sicurezza di tutto il mondo.

La loro iscrizione nel registro degli indagati aperto dal pm Alessandro Gobbis risale ad alcuni giorni fa ed è comunque precedente all'attacco hacker che ha colpito la società milanese. Su quest'ultimo episodio è stata aperto un nuovo filone di inchiesta che ipotizza il reato di accesso abusivo al sistema informativo ma che, per il momento, è ancora a carico di ignoti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta Hacking Team: indagati sei ex dipendenti

MilanoToday è in caricamento