menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il luogo del crollo

Il luogo del crollo

Mamma e figli morti dopo il crollo di un tetto ad Albizzate: indagato anche il progettista

Indagati per omicidio plurimo e disastro colposo anche il proprietario e l'amministratore

Il progettista dell'immobile di Albizzate (Varese), il cui cornicione è crollato uccidendo una donna di 38 anni e i suoi due figli di 1 e 5 anni, è stato iscritto nel registro degli indagati per omicidio plurimo e disastro colposo. Insieme a lui è già indagato il proprietario e amministratore dello stabile. Lo ha confermato il Procuratore della Repubblica di Busto Arsizio Gianluigi Fontana.

Già all'indomani del terribile 'incidente' la procura di Busto Arsizio aveva avviato un’indagine sul crollo del cornicione: il fascicolo, aperto dal pm Nadia Calcaterra, era inizialmente a carico di ignoti e ipotizzava i reati di disastro colposo e omicidio colposo plurimo.

Le indagini sono state affidate ai carabinieri della compagnia di Gallarate e del comando provinciale di Varese. Sulla scrivania del pm Calcaterra è attesa anche la relazione dei dei vigili del fuoco intervenuti sul posto dopo la tragedia.

Albizzate, crolla il tetto di un edificio: Il video

Stando a una prima ricostruzione, secondo quanto si apprende, a provocare il crollo sarebbe stato il cedimento strutturale di cornicione lungo 73 metri. La procura di Busto, sempre da quanto è filtrato in ambienti investigativi, è pronta a nominare un consulente di parte per individuare le cause della tragedia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate al 20 gennaio per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento