Cronaca Duomo / Piazza del Duomo

Indagine sulla Veneranda Fabbrica del Duomo, carte in procura

Si fa luce a tutto campo sulla gestione Caloia, appena terminata con le dimissioni

Indagine sulla Veneranda Fabbrica

Indagine sulla Veneranda Fabbrica del Duomo, di cui è appena cambiato il presidente: al dimissionario Angelo Caloia (per le inchieste in Vaticano) si è sostituito l'arciprete del Duomo Gianantonio Borgonovo. L'indagine sulla Veneranda - riferisce Repubblica - è condotta dalla procura di Milano per verificare la gestione dell'ente dal 2012 al 2014, periodo in cui il ministero dei trasporti ha versato cinque milioni all'anno, a cui aggiungere denaro proveniente dal comune e dalla regione in vista di Expo 2015. Per il momento non ci sarebbero ipotesi di reato né indagati.

I finanziamenti speciali servono, tra l'altro, per il restauro della guglia maggiore e per la chiesa di San Gottardo in Corte, dietro Palazzo Reale, che risale al 1336.

Ma si fa luce anche sul rapporto tra la Veneranda e la società Sistema Milano, che per quattordici mesi ha gestito la biglietteria fino all'interruzione (improvvisa). E tra l'altro in questo caso la Veneranda è parte lesa, vittima di una presunta truffa comminata da un ex dipendente che avrebbe sottratto dalle casse della biglietteria qualcosa come un milione di euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Indagine sulla Veneranda Fabbrica del Duomo, carte in procura

MilanoToday è in caricamento