rotate-mobile
Cronaca

Regione, tangenti per appalti sanitari: indagato il dg Lucchina

Indagine della Finanza sulle convenzioni concesse dalla Regione ad alcune cliniche private: diversi indagati, a vario titolo, per corruzione e concussione

Anche il direttore generale sanità della Lombardia Carlo Lucchina risulta indagato nell'indagine sulle convenzioni concesse dalla Regione ad alcune cliniche private.

La Finanza, secondo quanto si apprende, avrebbe effettuato martedì mattina una serie di perquisizioni nella sua abitazione e negli uffici di Milano. I reati ipotizzati nei confronti dei diversi indagati sono, a vario titolo, concussione e corruzione.

Le indagini scaturiscono, spiegano le Fiamme gialle, da inchieste già in corso per i reati di bancarotta fraudolenta continuata, falso, truffa ai danni dello Stato, che vedono al centro un gruppo di aziende, operanti nel settore della sanità, alberghiero ed immobiliare che avevano compiuto operazioni societarie e finanziarie concatenate per sottrarsi ai debiti nei confronti di terzi.

Ora sono emersi ulteriori elementi relativi a "gravi fatti di corruzione e concussione connessi alla concessione di convenzioni ed autorizzazioni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione, tangenti per appalti sanitari: indagato il dg Lucchina

MilanoToday è in caricamento