rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca

Influenza A, giovane parmense staccato da alcune macchine

Migliora lievemente il giovane parmense. Oggi al ragazzo è stata staccata l’Ecmo, una macchina che tiene a riposo cuore e polmoni. Rimasto invece il macchinario per l’assistenza alla respirazione. Il quadro clinico è ancora grave e la prognosi riservata

Il giovane parmense ricoverato al San Gerardo da qualche tempo e affetto dal virus dell’Influenza A sta migliorando.

Al ragazzo è stata staccata infatti l’Ecmo, la macchina che tiene a riposo cuore e polmoni e che sosteneva l’ossigenazione del sangue, per facilitare le guarigioni. Il giovane è ancora assistito nella respirazione da alcune macchina, nonostante la sua capacità respiratoria sia migliorata recentemente.

"E' un'altra conquista ci sono segni di ripresa dell'attività respiratoria, anche se tuttavia la situazione rimane grave, e il paziente è ancora sostenuto artificialmente" ha detto l’assessore Bresciani.

Anche il virus della Pseudomonas aeruginosa che il giovane aveva contratto durante la sua permanenza in ospedale, sembra ormai sconfitto: “Gli esami di laboratorio confermano che il batterio non cresce in coltura, per cui si può già dire con alta probabilità che anche questo è stato sconfitto, anche se per la risposta definitiva c'é bisogno di ulteriori tempi tecnici. Il tunnel del pericolo è ancora lungo perché c'é in agguato la possibilità di complicanze, anche se ora sono ridotte dal distacco dell'Ecmo. Molto lentamente crescono le speranze, i medici sono molto attenti e prevengono l'agguato delle complicanze con grande competenza. Non abbiamo ancora vinto, ma stiamo facendo un percorso a spirale che lentamente sale verso la probabilità di successo” ha concluso l’assessore.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Influenza A, giovane parmense staccato da alcune macchine

MilanoToday è in caricamento