menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Repertorio

Repertorio

Influenza a Milano: da Natale ben 48 malati gravi sono 'passati' dalla terapia intensiva

Serve Ecmo, il macchinario che si sostituisce ai polmoni: molto richiesto perché spesso l'aggravarsi dell'influenza comporta proprio la polmonite

L'allarme era già stato lanciato nei giorni scorsi dall'assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera: l'influenza ha raggiunto il suo picco. Non solo, il virus dell'influenza - una donna è morta giovedì - quest'anno sembra aver anticipato i tempi, colpendo anche molte persone che non sono arrivate a fare il vaccino e, probabilmente anche per questo, si stanno registrando numeri record. Altissima anche la cifra dei casi gravi: a Milano sono 48 le persone ricoverate in terapia intensiva da Natale, per complicazioni dell'influenza.

Policlinico, San Raffaele, San Gerardo di Monza e San Matteo di Pavia sono gli ospedali di riferimento in Lombardia per l'uso dell'Ecmo, il macchinario che si sostituisce ai polmoni: molto richiesto perché spesso l'aggravarsi dell'influenza comporta proprio la polmonite.

A snocciolare le cifre è il Corsera. I problemi sono diversi: difficoltà ad accogliere nuovi pazienti, rinvio degli interventi chirurgici programmati, turni straordinari per medici e infermieri richiamati dalle ferie. I medici si rammaricano per la scelta del ministro della Salute Beatrice Lorenzin, di non stanziare più fondi per la rete italiana dell'Ecmo.

Alberto Zangrillo, direttore del dipartimento di Emergenza Urgenza del San Raffaele, ha dichiarato al quotidiano: "La verità è che il ministro Lorenzin non si è preoccupata a livello nazionale di rifinanziare il progetto, mettendo in difficoltà soprattutto la Lombardia, regione sulla quale per l’alto livello dei centri si scarica il lavoro anche delle altre regioni". 

Giacomo Grasselli, responsabile medico della rianimazione del Policlinico, aggiunge: "La centralizzazione dei malati che necessitano dell’Ecmo consente letteralmente di salvare la vita a pazienti che altrimenti morirebbero".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento