Ingerisce hashish mentre è in treno coi genitori: affidata ai servizi sociali

La bambina (un anno e quattro mesi di vita) è ancora ricoverata a Legnano ma è fuori pericolo

La piccola ha ingerito un pezzetto di hashish (Repertorio)

Ricoverata d'urgenza per avere ingoiato dell'hashish, l'11 settembre, la sfortunata protagonista (una bambina di un anno e quattro mesi) è stata affidata ai servizi sociali su richiesta della questura milanese e della procura minorile. La bambina, quel giorno, è stata ricoverata in rianimazione: dopo due giorni in terapia intensiva è stata trasferita in pediatria, dove è tuttora ricoverata e fuori pericolo.

La piccola, come è stato appurato, ha ingerito l'hashish mentre viaggiava in treno - da Torino a Milano - insieme ai suoi genitori, una coppia di venticinquenni. Loro stessi hanno fornito una versione diversa, all'inizio, sostenendo che la loro figlia aveva raccolto un pezzetto di hashish in un parchetto di San Vittore Olona, ma la versione è risultata poco verosimile. 

I due genitori in passato erano stati segnalati per spaccio di droga. Ora (stando ai giudici del Tribunale dei minorenni di Milano) la bambina è stata provvisoriamente affidata ai servizi sociali. La decisione definitiva verrà presa però dai giudici torinesi, competenti per territorio. Intanto è stato valutato il possibile «grave pregiudizio» arrecato dalla vicinanza con i due genitori che, da quanto si apprende, nemmeno erano sul posto quando la loro figlia stava per essere caricata sull'ambulanza che l'ha portata all'ospedale di Legnano.

Respinta dai giudici anche la disponibilità della nonna paterna, che si è presentata in ospedale e si è offerta di prendersi cura della bambina. Secondo i togati, non si sarebbe dissociata a sufficienza dalla condotta del figlio e della compagna. Che ora, per non vedersi tolta la figlia, dovranno iniziare un percorso di presa in carico al Sert.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La Lombardia diventa zona arancione: adesso è ufficiale. Ecco da quando e cosa cambia

  • Milano, festa al parchetto con gli amici: mix di alcol e droga, ragazzina 16enne in coma

  • Covid, Milano si sveglia in zona arancione: riaprono i negozi. Galli: "Scelta politica"

  • "Ve matamos a todos", poi calci e pugni: il folle assalto della 'gang', 5 poliziotti feriti in metro

  • Vitamina D, che cosa mangiare per farne il pieno

Torna su
MilanoToday è in caricamento