menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I carabinieri fuori dal negozio

I carabinieri fuori dal negozio

Inscena rapina per farsi arrestare: "Stanco di vivere in strada a Milano"

Dopo aver minacciato una parrucchiera con un taglierino - ma senza lama - invece di chiedere denaro, le ha intimato di alzare il telefono e chiamare i militari

Con una taglierino senza lama in mano e la mascherina sul volto è andato dal purrucchiere proprio di fronte alla caserma dei carabinieri e ha inscenato una rapina con il solo scopo di farsi arrestare, perché come ha poi ammesso, era stanco di vivere per strada a Milano. L'accaduto nei giorni scorsi a Carate Brianza. A finire in manette un 38enne marocchino.

L'uomo - che aveva gettato via la lama proprio perché non aveva intenzione di fare male a nessuno - ha minacciato la proprietaria del negozio ma invece di chiederle il denaro le ha intimato di alzare il telefono e chiamare il 112. I militari accorsi sul posto l'hanno poi bloccato e arrestato proprio come voleva lui, che evidentemente ha preferito la prigione alla vita da senzatetto che conduceva nel capoluogo lombardo.

Il 38enne, con alcuni precedenti per reati contro il patrimonio e droga, ora si trova nel carcere di Monza e dovrà rispondere di tentata rapina. Ai militari che l'hanno tratto in arresto in flagranza di reato ha confessato di aver inscenato l'episodio con l'intenzione di farsi arrestare perché non sopportava più la sua esistenza da clochard. Per questo da Milano è tornato a Carate Brianza, dove un anno fa era stato già arrestato per possesso di droga dai carabinieri - che all'epoca l'avevano colpito per la loro umanità - e dove è nuovamente finito in manette. 

Mercoledì pomeriggio dopoche che invece di chiedere alla sua vittima di consegnargli il denaro, ha chiesto di chiamare i carabinieri così che venissero ad arrestarlo, si è trovato davanti proprio lo stesso maresciallo - Davide La Rocca - che nel 2019 lo aveva arrestato. Una casualità che il 38enne aveva sperato potesse verificarsi quando da Milano, dove da oltre un anno viveva accampato per strada, si era messo in viaggio per raggiungere Carate Brianza. E proprio qui farsi arrestare.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento