Cronaca

Folle inseguimento sull'A4: a 200 all'ora in autostrada, zig-zag tra le auto dell'ora di punta

Arrestato il conducente di una Mercedes rubata che ha pure cercato di malmenare gli agenti

Immagine di repertorio

Folle inseguimento a oltre 200 all'ora sull'autostrada A4, da Milano in direzione Brescia: alla guida di un'auto rubata un 27enne che era già stato arrestato circa un anno fa, con un complice che invece è riuscito a fuggire. Tutto è successo mercoledì mattina, poco prima delle 8, tra i caselli di Seriate e Capriate.

In campo una pattuglia della Polizia Stradale che ha riconosciuto la targa di una Mercedes Classe A che risultava rubata dalla fine di maggio. Gli agenti hanno intimato l'alt ai due che erano a bordo, che per tutta risposta hanno pigiato sull'acceleratore inaugurando uno spericolato inseguimento, riferisce BresciaToday.

Una fuga a più di 200 chilometri orari, lungo una tratta autostradale sempre molto trafficata, quasi a zig-zag tra le auto: i malviventi sono usciti al casello di Capriate, poi hanno abbandonato l'auto e hanno cercato di fuggire scappando a piedi.

Gli agenti hanno intercettato il giovane alla guida, un 27enne di nazionalità ucraina già arrestato nel 2017 per furto e ricettazione. Il suo complice come detto è riuscito a scappare, ma la Polstrada è già sulle sue tracce.

Il conducente della Mercedes rubata ha pure cercato di malmenare gli agenti, nel tentativo di fuggire: è stato quindi arrestato per furto, ricettazione e pure resistenza a pubblico ufficiale. In auto è stata recuperata anche della refurtiva: quattro biciclette smontate, diverse (e costose) bottiglie di vino e spumante. A quanto pare il frutto di un furto in casa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Folle inseguimento sull'A4: a 200 all'ora in autostrada, zig-zag tra le auto dell'ora di punta

MilanoToday è in caricamento