menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ruba un'auto nel cortile di una casa, incappa in un controllo dei carabinieri e fugge

L'inseguimento finito con l'arresto dell'uomo

E' a bordo di un'auto rubata e, quando i carabinieri gli segnalano l'alt per un controllo ordinario, preme il pedale dell'acceleratore per scappare. Invano: dopo un inseguimento viene comunque catturato e arrestato.

E' successo nella notte tra lunedì e martedì. Tutto inizia a Vimodrone, lungo la strada Padana Superiore, quando i carabinieri del radiomobile notano la vettura e decidono di controllarla. Attivano quindi le luci e la sirena, ma l'automobilista accelera burscamente cercando di fare perdere le sue tracce. Ne nasce un inseguimento. L'uomo allla guida, arrivato a una rotonda a Segrate, torna indietro verso Vimodrone: a un certo punto, lungo il Naviglio Martesana, sentendosi braccato dalle pattuglie frattanto intervenute, abbandona l'auto e fugge a piedi.

L'arresto

Si introduce nel cortile di un condominio della zona, dove viene raggiunto e bloccato dai militari. I successivi accertamenti portano a capire che l'auto non è intestata a lui ma a una donna che, contattata, dichiara di non essersi accorta del furto: aveva parcheggiato l'auto nel suo cortile la sera precedente ed era andata a dormire. L'auto le viene restituita mentre l'uomo, arrestato per furto e resistenza a pubblico ufficiale, viene sottoposto martedì mattina al rito direttissimo davanti al Tribunale di Monza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento