Milano, pusher fermata dopo l'inseguimento: tradita dallo strano rigonfiamento nei jeans

La donna aveva nascosto nei jeans un flacone con all'interno 4,55 grammi di cocaina

Per cinque chilometri ha cercato in ogni modo di seminare la polizia. Ha accelerato, effettuato sorpassi e manovre spericolate nel tentativo di scappare. E quando è finita in trappola ed è scesa dall'auto il perché di quella precipitosa fuga è stato chiarissimo, anche grazie a un particolare che non poteva decisamente sfuggire agli agenti. 

Una donna di trentaquattro anni, una cittadina marocchina regolare in Italia, è stata arrestata mercoledì sera dalle Volanti con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. 

Le strade della pusher e dei poliziotti si sono incrociate pochi minuti prima delle nove in via Lorenteggio, dove gli agenti hanno notato la 34enne a bordo di una Nissan Micra mentre continuava a guardare nello specchietto retrovisore. Appena ha sentito la sirena, la guidatrice ha accelerato, ha sorpassato diverse macchine e ha imboccato la nuova Vigevanese. 

La sua fuga è finita a Corsico, all'angolo con viale Liberazione, dove i poliziotti le hanno sbarrato la strada. Una volta scesa dall'auto, gli uomini della Volante non hanno potuto non notare uno strano rigonfiamento nei jeans della pusher: la 34enne, hanno accertato poi gli investigatori, aveva infatti nascosto nei pantaloni un flacone con all'interno dieci dosi di cocaina per un peso totale di 4,55 grammi. In più con sé aveva 500 euro in contanti e tre cellulari, che continuavano a squillare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

È verosimile, stando a quanto ricostruito, che la donna fosse uscita proprio per andare a effettuare delle consegne ai clienti. I poliziotti hanno perquisito casa sua, che però è risultata pulita. Nell'abitazione c'era anche il marito della 34enne: un connazionale di ventisette anni, che si trova ai domiciliari per droga. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola e Coronavirus: "Incalzata, la ministra Azzolina ha abbandonato la chat. Surreale"

  • Coronavirus, mascherine gratis in Lombardia: ecco dove ritirarle, a Milano sono 900mila

  • "Sono affamato": l'Esselunga gli regala la spesa, e lui sputa in faccia al vigilante

  • Coronavirus, a Milano continuano a crescere i contagi. Oltre 9mila morti in tutta la Regione

  • Coronavirus, a Milano 411 nuovi positivi in 24 ore: "La curva dei contagi è preoccupante"

  • Coronavirus, 99 malati in più a Milano nelle ultime 24 ore. «Serve ultimo sforzo»

Torna su
MilanoToday è in caricamento