rotate-mobile
Cronaca Cenisio Monumentale / Via Monte Bisbino

Nomade arrestato dopo furibondo inseguimento sulla Milano-Meda

Arrestato al campo nomadi di Monte Bisbino, addosso non ha nulla e l'auto non risulta rubata. Un giallo il perché della fuga

Un mercoledì pomeriggio da film d'azione sulla Milano-Meda. Gli elementi ci sono tutti. Gazzelle a sirene spiegate per dare la caccia ad un'Alfa 147. Fuggitivo sconosciuto ma pericoloso perché cerca di speronare più volte le auto dei militari. Inconsapevoli automobilisti che assistono a bocca aperta. Inseguimento che finisce correndo a piedi dentro un campo. E l'arresto.

Tutto comincia intorno alle 13, quando una pattuglia dei carabinieri, a Desio, nota una coppia di soggetti che, alla vista dei militari, sale in auto e scappa. Sorpresi, i militari danno vita all'inseguimento. In un attimo, dalle strade del cittadini si trasferiscono sulla Milano-Meda. Alla 'rincorsa' si sono aggiunte altre vetture.

Durante la fuga i fuggiti speronano una gazzella poi, dopo alcuni minuti di folle corsa, raggiungono il campo nomadi di via Monte Bisbino a Milano e abbandonano la vettura. A ruota anche i militari. Nel campo qualcuno prova a ostacolare le operazioni della forza dell'ordine con sceneggiate e diversivi. Alla fine il conducente viene raggiunto, l'altro riesce a nascondersi. Addosso non ha nulla e l'auto non risulta rubata. Un giallo il perché della fuga. L'accusa è violenza e resistenza a pubblico ufficiale

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nomade arrestato dopo furibondo inseguimento sulla Milano-Meda

MilanoToday è in caricamento