Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Casoretto / Via Giovanni Lulli

Inseguimento contromano in pieno giorno a Milano: un agente ferito e un bandito arrestato

All'interno dell'auto gli agenti hanno ritrovato della refurtiva. È caccia ad uno malvivente

Davanti ai poliziotti rallenta, fingendo di aver obbedito al loro alt, ma poi accelera e fugge a folle velocità. Epilogo dell'incredibile inseguimento che ne è scaturito è l'arresto di un albanese di 22 anni, che con la sua Fiat Punto, con a bordo altri due complici, ha dato vita ad un pomeriggio da film in zona Città Studi a Milano.

L'inseguimento in zona Città Studi

È cominciato tutto alle 16.25 di martedì. A quell'ora una volante del Commissariato Lambrate intercetta i tre uomini sulla Punto in via Lulli. Il 22enne alla guida, come detto, decide di accelerare ma viene tallonato dagli agenti nonostante imbocchi diverse strade contromano e bruci alcuni semafori.

In via Lomonaco, il 22enne rallenta e fa scendere un complice che prosegue la fuga a piedi, inseguito di corsa da un altro poliziotto mentre la volante va dietro la Punto. Alla fine, non senza fatica, l'agente in auto riesce a bloccare i due occupanti, mentre arrivano altri equipaggi. Dall'altra parte, l'inseguimento a piedi si conclude con una colluttazione in piazzale Piola. Ad avere la peggio è l'uomo in divisa - che verrà dimesso dall'ospedale con 7 giorni di prognosi - mentre il bandito riesce a far perdere le sue tracce.

Il 22enne, conducente dell'auto, è un cittadino irregolare sul territorio nazionale. È stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e, insieme al suo complice, denunciato per ricettazione: all'interno dell'auto gli agenti hanno ritrovato e sequestrato refurtiva varia, composta per lo più di monili derubati durante furti in appartamento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inseguimento contromano in pieno giorno a Milano: un agente ferito e un bandito arrestato

MilanoToday è in caricamento