Cronaca

Auto distrutte, colpi di pistola e tre carabinieri feriti: 25enne preso dopo folle inseguimento

Preso il fuggitivo: è un ragazzo di venticinque anni che guidava sotto effetto di cocaina

L'auto del fuggitivo

I militari lo hanno visto arrivare a fari spenti e a folle velocità in via Cavour. Così, gli hanno intimato l'alt e hanno cercato di farlo fermare. Lui, invece, per tutta risposta ha premuto il piede sull'acceleratore e ha dato il via a un folle inseguimento finito con tre colpi di pistola esplosi e quattro persone ferite, tra cui il 25enne protagonista dello "show"

Nottata decisamente movimentata quella tra giovedì e venerdì a Cesano Maderno, teatro di una "caccia all'uomo" iniziata all'1.40, quando una gazzella dei carabinieri si è trovata di fronte una Lancia Y a fari spenti. 

L'inseguimento da Cesano a Seveso

Immediatamente è scattato l'inseguimento e, grazie alla segnalazione alla centrale operativa, sulle tracce dei veicolo si è messa anche una pattuglia del nucleo operativo radiomobile della compagnia di Desio. La corsa, tra strade imboccate contromano, semafori bruciati e manovre pericolose, da Cesano Maderno è poi finita a Seveso dove la vettura in fuga ha imboccato via Silvio Pellico, una strada senza uscita. 

Nonostante non avesse alcuna via di fuga, il ragazzo alla guida della Ypsilon non si è dato per vinto ha ingranato la retromarcia e ha cercato di investire due carabinieri che erano scesi dall'auto ormai convinti di poterlo bloccare e che sono stati costretti a lanciarsi a terra per evitare l'impatto. La macchina, dopo la "retro", si è schiantata contro l'autoradio, facendo esplodere gli airbag.

Gli spari contro l'auto del fuggitivo 

A quel punto, un terzo militare ha impugnato l'arma d'ordinanza e ha esploso due colpi di pistola centrando le ruote della macchina. Neanche questo, però, è bastato a fermare il 25enne, che ha nuovamente accelerato cercando di investire il carabiniere, che ha sparato un terzo colpo di pistola verso lo sportello lato guida. 

Il proiettile, dopo aver oltrepassato le lamiere, si è conficcato nel perone della gamba destra del fuggitivo, che ha tentato un'ultima disperata retromarcia andandosi a schiantare contro due macchine in sosta. Ormai in trappola - davvero - il ragazzo si è arreso e i carabinieri hanno potuto ammanettarlo. 

Feriti lui e i tre carabinieri

Il giovane, italiano e residente in paese, è stato arrestato con l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni. Con ogni probabilità scappava perché si era messo alla guida dopo aver sniffato cocaina, mentre la sua auto è risultata perfettamente in regola. Ora il 25enne - che ha un piccolo precedente per droga - è piantonato all'ospedale di Desio dove è finito con venti giorni di prognosi per il proiettile che lo ha colpito alla gamba. 

In ospedale sono stati costretti ad andare anche i tre carabinieri che il fuggitivi aveva cercato di investire: i militari hanno ricevuto una prognosi di due settimane. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Auto distrutte, colpi di pistola e tre carabinieri feriti: 25enne preso dopo folle inseguimento

MilanoToday è in caricamento