rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Cronaca Via Dante Alighieri

Insulti, risse, lanci di uova e pietre: notte folle per i tassisti contro gli Ncc

Decine le chiamate alla polizia; rabbia dei tassisti contro gli Ncc

E' stata una vera e propria notte di tensioni, liti e insulti tra tassisti e Ncc, conducenti di vetture private abilitati al trasporto di passeggeri paganti. I primi sono in stato di agitazione da due giorni per evitare che il governo, de facto, avvantaggi gli autisti (e quindi Uber) nei confronti dei taxi.

Protesta Taxi a Milano (foto Rovellini/MilanoToday)

Si segnalano numerose chiamate alla centrale operativa della questura: gli Ncc, secondo le testimonianze, sono stati oggetti di lanci di uova e pietre. In alcuni casi, oltre agli insulti, si è arrivati a spintoni e sputi.

Secondo quanto riporta via Fatebenefratelli, in viale Bodio, intorno alle 6, la Mercedes di un Ncc straniero di 37 anni viene accerchiata da una decina di tassisti che la imbrattano con delle uova. Medesima scena intorno alle 5.20 in via Tonale dopo che un Ncc italiano di 58 anni è stato circondato - sempre secondo il suo racconto - e gli sono state aperte le portiere; qui, ancora, lanciate all'interno della macchina uova.

Altri riferiscono, fuori dai locali della movida, del lancio di piccole pietre. Fuori da una notissima discoteca in via Camoens, poi, un tassista è stato inseguito da altri colleghi con l'accusa di aver lavorato "oltre l'orario del turno". Dalle minacce si è passati ai fatti ed è spuntato un coltellino. L'uomo, 59 anni, italiano, è stato indagato per minacce e porto abusivo di armi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insulti, risse, lanci di uova e pietre: notte folle per i tassisti contro gli Ncc

MilanoToday è in caricamento