Insulti a Silvia Romano, gli autori nascosti dietro profili fake: chiesti a Facebook i dati veri

I carabinieri del Ros hanno chiesto ai social i dati di dieci account "coperti" da nomi fake

"Caccia" ai profili fake. I carabinieri del Ros di Milano hanno ufficialmente chiesto ai social network, Facebook su tutti, di poter aver accesso ai dati di alcuni profili i cui "titolari" hanno pesantemente insultato e minacciato Silvia Romano, la cooperante milanese liberata il 9 maggio dopo essere stata rapita in Kenya a novembre 2018 ed essere rimasta prigioniera in Somalia per un anno e mezzo in mano ai terroristi di Al-Shaabab. 

La Romano, 24 anni, era finita nel mirino degli "haters" a poche ore dal suo ritorno in Italia, soprattutto per la scelta - che lei stessa ha più volte definito libera e spontanea - di convertirsi all'Islam. Da lì era stata aperta un'inchiesta per minacce aggravate, coordinata dal pm di Milano Alberto Nobili, del pool antiterrorismo, e il lavoro era stato affidato proprio ai carabinieri del Ros.

Sotto analisi dei carabinieri ci sono circa quaranta messaggi in totale e nelle scorse ore gli investigatori hanno inoltrato la richiesta tramite un sistema interno di collaborazione tra i social network e le forze dell'ordine per poter avere libero accesso a tutti i dati degli account. Gli autori dei messaggi più violenti, infatti, rimandano a nickname fittizzi e quindi per risalire alle persone reali c'è bisogno del via libera dei social. I profili finiti sotto la lente sarebbero dieci. 

Sulle bacheche di alcuni di loro i militari hanno trovato delle immagini legate al mondo dell'estrema destra, ma al momento è comunque difficile dire se si tratti effettivamente di soggetti appartenenti a movimenti della "galassia nera". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, il locale che regala chupiti alle donne che mostrano il seno: esplode la polemica

  • La provocazione di Cracco in Galleria (Milano): ai suoi clienti solo mezza pizza

  • L'anziana che ha "truffato" i truffatori: così una 87enne ha fatto arrestare la "nipote" a Milano

  • Trovato morto a 47 anni Alessandro Catone, il "Porco schifo" di YouTube

  • Il maltempo fa paura: "Forti temporali in arrivo, fino a 150mm di acqua in 6 ore" (Poi la grandine)

  • Milano, ecco lo store di Off-White in pieno centro: è il brand per cui tutti si mettono in fila

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento