rotate-mobile
Cronaca Bovisa / Via Giovanni Battista Varè

"Ho investito il vigile ma non lo avevo visto"

Interrogato a Milano il ragazzo che investì Niccolò Savarino: "Sono minorenne, non avevo la patente e temevo un controllo". Si chiamerebbe Remi Nicolic

"L'ho investito, ma non mi ero accorto che fosse davanti a me". Sono state queste le dichiarazioni in tribunale del giovane nomade arrestato in Ungheria per l'omicidio di Nicolò Savarino, vigile milanese, in via Varè lo scorso 12 gennaio. Giovedì il ragazzo è arrivato in Italia, venerdì mattina i primi interrogatori del gip Giuseppe Vanore dopo l'estradizione.

Ci sono ancora dubbi sulla sua identità: oggi il ragazzo ha sostenuto di chiamarsi Remi Nicolic, di essere nato a Parigi nel maggio del 1994 e di essere dunque minorenne, come ha sostenuto il suo avvocato portando una serie di documenti che confermerebbero questa tesi.

Proprio il fatto di essere minorenne lo avrebbe spinto a premere l'acceleratore del suv. Quel 12 gennaio il ragazzo non aveva la patente. Così, alla vista dei vigili, secondo quanto ha dichiarato, ha cercato di allontanarsi per evitare un possibile controllo. Ma pestando prima un piede a un passante - fatto che spinse Savarino a inseguirlo in bici - e poi, senza accorgersi, investendo il vigile.

Il ragazzo ha poi confermato che quel giorno in macchina con lui ci fosse un amico, di cui ha dato nome e cognome. Ma non è ancora chiaro se sia minorenne o meno: Goico Jovanovic, il nome che compare nel mandato di arresto europeo, sarebbe in realtà suo fratello maggiore, di cui a volte avrebbe utilizzato false generalità quando per tre volte, in passato, fu fermato proprio per essere al volante di un'auto. Sulla propria fuga dopo aver travolto il vigile però, il ragazzo non ha detto niente.

Ora il nodo del processo è nell'età del ragazzo. L'avvocato David Russo ha chiesto che sia fatta una perizia per definire con certezza l'età giovane: richiesta su cui il gip si è riservato, in attesa di valutare i documenti che ha a disposizione. Per ora il ragazzo resta sotto custioda cautelare.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ho investito il vigile ma non lo avevo visto"

MilanoToday è in caricamento