rotate-mobile
Cronaca Bovisasca / Via Dante Chiasserini

Il ladro di Iphone 'incastrato' dalla chiamata del proprietario

Il telefono ha suonato mentre si trovava in questura. A contattarlo l'uomo a cui poco prima l'aveva rubato

Si trovava in questura quando l'Iphone che aveva con sé ha iniziato a suonare. A chiamarlo, proprio davanti alla polizia, è stato il proprietario che in questo modo lo ha smascherato. L'accaduto nel pomeriggio di lunedì 22 agosto.

Tutto è iniziato intorno alle 16 quando un uomo ha appoggiato lo smartphone su un muretto mentre fumava una sigaretta fuori da SignorVino, in via Dante. Quando ha cercato di riprenderlo, il suo Iphone era sparito. Circa mezz'ora dopo, all'angolo tra via Hoepli e via Agnello una volante del commissariato centro ha fermato due uomini per un controllo.

Il primo dei due, entrambi 27enni marocchini incensurati e irregolari in Italia, ha mostrato una carta d'identità francese che è risultata contraffatta ed è stato arrestato per possesso di documenti falsi. L'altro aveva con sé un Iphone di cui non sapeva spiegare la provenienza. Anche lui, quindi, è stato portato in questura.

Proprio qui, davanti ai poliziotti, l'Iphone è squillato: il proprietario stava chiamando per cercare di rintracciare il telefono che gli era stato rubato in via Dante. A quel punto per il secondo 27enne è partita una denuncia per ricettazione. Il telefono, poi, è stato restituito all'uomo che aveva sùbito il furto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ladro di Iphone 'incastrato' dalla chiamata del proprietario

MilanoToday è in caricamento