rotate-mobile
La decisione

Arrestato dalla polizia ma rilasciato per motivi umanitari: la storia

È quanto è accaduto a un iraniano condannato nel suo paese e fermato a Milano

Il cittadino iraniano H. M. C., arrestato nei giorni scorsi dalla polizia a Milano in esecuzione di un mandato di cattura internazionale emesso dalle autorità giudiziarie iraniane, è stato rilasciato martedì 14 novembre, come disposto dalla Corte d'Appello di Milano. L'uomo è infatti protetto da un permesso di soggiorno rilasciato per motivi umanitari dalla Germania, come comunicato dal ministero della giustizia alla stessa Corte d'Appello.

Era stato arrestato il 7 novembre scorso per corruzione, appropriazione indebita e frode in esecuzione di un mandato di cattura emesso da Teheran il 9 dicembre 2015. Martedì la V sezione penale della Corte d'Appello di Milano ha revocato la misura cautelare e disposto la scarcerazione.

Soddisfazione è stata espressa da uno dei difensori dello straniero, l'avvocato Alexandro Maria Tirelli, per "la liberazione dell'assistito, perché l'Iran non rispetta i diritti umani". Tirelli, che è anche direttore dell'Alta Scuola Estradizioni, nei giorni scorsi aveva chiesto al ministro della Giustizia Carlo Nordio che non venisse concessa l'estradizione e fosse revocato l'arresto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato dalla polizia ma rilasciato per motivi umanitari: la storia

MilanoToday è in caricamento