Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Italia Nostra abbandona il Parco delle Cave: “Ignorati i nostri progetti”

Italia Nostra vuole abbandonare la gestione del Parco delle Cave: “poca attenzione da parte del Comune ai nostri progetti” è una delle motivazioni. L’assessore Cadeo risponde piccato: “Una decisione incomprensibile, a meno che non abbia ragioni politiche”

Italia Nostra ha annunciato che lascerà la gestione del Parco delle Cave. L’associazione, che si occupa della tutela del patrimonio storico, artistico e naturale della nazione, ha scritto una lettera al sindaco Moratti.

Nella missiva Italia Nostra lamenta un forte disinteresse da parte della pubblica amministrazione per i progetti che si vorrebbero portare avanti nel parco, accompagnato dall’aumento della burocrazia, appesantitasi con l’ultimo rinnovo contrattuale di due anni fa.

A sostenere la protesta dell’associazione ci sono anche il Fai e Legambiente, mentre Pd e Verdi ritengono necessario un incontro con il sindaco. L’unica risposta dalla giunta comunale arriva dall’Assessore al Arredo, Decoro Urbano e Verde Maurizio Cadeo che, sorpreso dalla notizia, si domanda se non ci siano ragioni politiche dietro la rinuncia alla gestione.

Dice Cadeo: “Una decisione incomprensibile, dato che abbiamo sempre lavorato con un contratto di collaborazione liberamente sottoscritto…a meno che la decisione sia stata presa per motivi politici” e conclude l’Assessore sottolineando che “considero da questo momento chiusa la collaborazione con Italia Nostra”.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Italia Nostra abbandona il Parco delle Cave: “Ignorati i nostri progetti”

MilanoToday è in caricamento