menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio col piccone: difesa chiede di trasferirlo in ospedale

I difensori di Adam 'Mada' Kabobo hanno chiesto che venga trasferito dal carcere in un luogo di cura in degenza psichiatrica

I difensori di Adam 'Mada' Kabobo, il ghanese che l'11 maggio scorso uccise tre passanti a Milano a colpi di piccone, hanno chiesto al Tribunale del Riesame che l'immigrato venga trasferito dal carcere in un luogo di cura in degenza psichiatrica.

La difesa ha chiesto ai giudici anche che venga disposto un supplemento di perizia psichiatrica sulle condizioni di salute del ghanese incompatibili, a loro dire, con il regime carcerario (cercò di uccidere il compagno di cella). Il Riesame ha fissato l'udienza per la discussione dell'istanza al prossimo 31 dicembre. I legali, gli avvocati Benedetto Ciccarone e Francesca Colasuonno, avevano già presentato le richieste al gip di Milano Andrea Ghinetti, che le aveva respinte. Da qui il ricorso al Riesame.

In sostanza, la difesa chiede un'integrazione della perizia psichiatrica (quella disposta dal gip aveva evidenziato solo un vizio parziale di mente e non l'incapacità di intendere e di volere al momento del fatto) e di modificare la misura cautelare dalla detenzione in carcere a quella in un luogo di cura. Intanto, deve essere ancora fissata dal gup di Milano, Manuela Scudieri, la data del processo con rito abbreviato, rito chiesto dai difensori dopo che la perizia del gip aveva stabilito che Kabobo è processabile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento