menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una delle scene dei delitti di Niguarda

Una delle scene dei delitti di Niguarda

Uccise col piccone, il Riesame rimanda decisione sul carcere

Intanto all'inizio di febbraio Mada Kabobo verrà processato con rito abbreviato

Il tribunale del riesame non ha per ora deciso se Adam Mada Kabobo deve restare in carcere o no. L'uomo, che uccise tre persone a picconate nel quartiere di Niguarda, secondo una perizia aveva una sufficiente capacità di volere e dunque può essere processato, ma secondo una più recente perizia soffre di schizofrenia paranoide e pertanto il suo stato psichico sarebbe incompatibile con il carcere.

I suoi legali hanno infatti chiesto che venga trasferito a Castiglione delle Stiviere, all'ospedale psichiatrico-giudiziario. Lunedì 27 gennaio si è tenuta l'udienza del riesame ma i giudici si sono riservati di decidere in un secondo tempo. Il 6 febbraio è atteso l'inizio del processo, con rito abbreviato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento