menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'uomo che vandalizza la chiesa perché il prete lo sgrida

L'accaduto a San Donato. Sul posto i carabinieri

Prima ha messo delle candele per terra per formare una croce e ha iniziato ad accenderle. Poi quando il sacerdote della chiesa lo ha redarguito, ha scaraventato arredi sacri e preso a calci la porta dell'edificio di culto. E alla fine è stato arrestato. L'episodio venerdì a San Donato Milanese.

Sul posto dopo l'intervento dei carabinieri a finire in manette con l'accusa di danneggiamento aggravato di un luogo di culto è stato un 35enne romeno con precedenti per reati contro la persona e il patrimonio. 

L'uomo, dopo essere entrato nella chiesa di Santa Barbara dell'omonima piazza, aveva posizionato sul pavimento delle candele a forma di croce, iniziando ad accenderle. Quando il parroco lo ha sgridato, però, è andato in escandescenze iniziando a scaraventare a terra arredi sacri e danneggiando la porta di ingresso dell'edificio a furia di calci, oltre ad interrompere le attività di confessione che erano in corso.

Nella sua violenza il protagonista dell'episodio ha rotto e danneggiato la porta della chiesa, un confessionale, parecchie candele e due contenitori per le offerte. Per lui all'arrivo dei militari è scattato l'arresto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia torna in zona arancione, la decisione

Coronavirus

Che fine farà lo smart working a Milano dopo la pandemia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

  • Sport

    Il nuovo logo dell'Inter

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento