menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Repertorio

Repertorio

Giovane ladra sfrutta la gravidanza per evitare l'arresto ma il giudice la manda in carcere

La Polfer, dopo alcune visite alla Mangiagalli, ha accompagnato la 19enne a San Vittore

È finita in carcere nonostante attualmente sia al settimo mese di gravidanza. Tutto colpa del suo 'lavoro' continuo e senza sosta sulla metropolitana e in giro per il centro di Milano, dov'è con i suoi soli 19 anni era già molto nota agli operatori di polizia per i suoi furti. Lo ha deciso il giudice dopo che nel giro di tre mesi ha visto il nome della ragazza comparire più volte tra nell'elenco degli arresti da convalidare. 

A portarla via in manette nella serata di mercoledì sono stati gli agenti della polmetro che l'hanno riconosciuta mentre vagava in via Foscolo, nei pressi di piazza Duomo.

Ladre incinta e mamme di neonati

La ragazza, una nomade cittadina romena, era destinataria di un provvedimento d'arresto firmato il 5 settembre per un furto in concorso portato a termine l'8 luglio insieme a una coetanea connazionale e mamma di un bimbo di tre mesi. Dopo quell'episodio, considerando il suo stato, era stata rimessa in libertà con un divieto di dimora nel territori di Milano. 

Un lungo elenco di arresti per le ragazzine

Il provvedimento non era bastato per la futura mamma, né per la sua 'collega'. Quest'ultima è stata beccata a rubare il 7 e il 18 agosto, fino all'arresto definitivo degli uomini del Commissariato Centro. La 19enne in stato di gravidanza era stata invece pizzicata a 'lavorare' ancora il 24 agosto. Sempre furti con destrezza.

Per questo, considerando i numerosi precedenti, il mancato rispetto del divieto di dimora e il reiterare dell'atteggiamento criminale, il magistrato ha scelto di rinchiuderla in carcere. E mercoledì, gli agenti della Polfer, dopo alcune visite di rito alla clinica Mangiagalli, in serata l'hanno accompagnata a San Vittore.

La tecnica usata dalle ladre in metro

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona gialla: le faq aggiornate e le regole per capire cosa si può fare

Attualità

Un uomo è rimasto incastrato col pene nel peso di un bilanciere

Coronavirus

Lombardia zona gialla: cosa potrebbe riaprire dal 26 aprile

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Porta Nuova

    In piazza Gae Aulenti è comparso un enorme caprone di legno

  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento