Cronaca Stazione Centrale / Piazza Duca d'Aosta

La 20enne che quasi partorisce in metro dopo un furto (insieme all'amica incinta)

Due donne arrestate dalla polizia. Una ha avuto le contrazioni in metro

Dalla metropolitana all'ospedale, passando per le manette. Due donne - due 20enni, entrambi bosniache, con precedenti - sono state arrestate mercoledì mattina in stazione Centrale dopo un tentato furto che stava per concludersi con un finale decisamente a sorpresa. 

A bloccare le due sono stati gli agenti della Polmetro, che verso le 10 erano in servizio nel mezzanino della metro verde in piazza Duca d'Aosta. I poliziotti hanno notato le giovani che si aggiravano con fare sospetto tra i passeggeri e così hanno deciso di seguirle. Dopo pochi istanti i sospetti si sono trasformati in realtà perché una delle 20enni, mentre l'altra faceva da palo, si è avvicinata a una 63enne e ha aperto la zip dello zaino che aveva in spalla per rovistare dentro. A rovinare i piani delle borseggiatrici sono stati proprio gli agenti, che sono intervenuti e hanno subito bloccate le due.  

Proprio in quell'istante, però, una delle ragazze ha iniziato ad avere le contrazioni, tanto che i poliziotti hanno dovuto accompagnarla d'urgenza alla Mangiagalli perché stava per iniziare il travaglio. In ospedale è finita anche la complice: anche lei è incinta - ma al terzo mese - e dopo le visite del caso è stata dichiarata in arresto con l'accusa di tentato furto pluriaggravato in concorso. L'amica, anche lei arrestata, è invece rimasta in ospedale per il parto. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La 20enne che quasi partorisce in metro dopo un furto (insieme all'amica incinta)

MilanoToday è in caricamento