Milano, ladri di biciclette sorpresi "al lavoro" aggrediscono gli agenti: poliziotto ferito

I due sono stati arrestati con l'accusa di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale

Ormai senza via di scampo, hanno deciso di passare alle maniere forti. E sono finiti in manette. Due uomini - un 32enne bosniaco e un 29enne italiano - sono stati arrestati nella notte tra giovedì e venerdì con l'accusa di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale dopo aver mandato in ospedale un poliziotto. 

L'allarme è scattato poco dopo la mezzanotte, quando un passante ha visto i due "al lavoro" mentre cercavano di rubare una bicicletta parcheggiata in strada in via Scaldasole, in zona Ticinese, e ha allertato il 112. 

Quando gli agenti delle Volanti sono arrivati sul posto hanno effettivamente sorpreso i due all'opera e sono intervenuti per bloccarli. Alla vista dei poliziotti, però, i due hanno reagito violentemente e si sono scagliati contro gli uomini in divisa, che sono comunque riusciti ad ammanettarli, non senza fatica.

La notte di "lavoro" dei due ladri di biciclette è così finita in carcere. Uno degli agenti è invece stato portato al pronto soccorso del San Paolo per essere medicato, ma fortunatamente le sue condizioni non destano preoccupazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, la Lombardia è zona arancione: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Zona rossa, zona arancione e zona gialla: quando serve l'autocertificazione

  • Coronavirus, fa paura la variante brasiliana del covid, Galli: "È una cosa pesante purtroppo"

  • Milano, la Lombardia è zona rossa: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Lombardia verso la zona rossa da lunedì 18 gennaio

  • Milano, il negozio vieta l'ingresso "alle persone vaccinate di recente": il cartello diventa virale

Torna su
MilanoToday è in caricamento