rotate-mobile
Cronaca Stazione Centrale / Via Soperga

Rubano in una casa, scavalcano e cadono nel vuoto: feriti (e arrestati) due uomini

In manette un 24enne e un 26enne, fermati dai carabinieri dopo un furto in casa

In ospedale. Poi in manette. Due uomini, due cileni di 26 e 24 anni, sono stati arrestati mercoledì sera a Milano al termine di un rocambolesco tentativo di fuga dopo un furto in un appartamento di via Mauro Macchi, in zona stazione Centrale. L'allarme è scattato verso le 21, quando alcuni residenti del palazzo hanno sentito dei rumori provenire da un'abitazione al primo piano. 

Appena i carabinieri del Radiomobile sono arrivati sul posto, hanno notato i due uscire di corsa dallo stabile e li hanno visti raggiungere una recinzione del cortile che comunica con quella di un altro edificio di via Soperga, cercando una via di fuga. Dopo aver scavalcato, i fuggitivi sono però caduti da un'altezza di tre metri nel corsello dei box dell'altro condominio. 

Lì sono stati raggiunti dai militari, che hanno subito allertato i soccorsi. Il 26enne è stato ricoverato al Fatebenefratelli con una frattura alla gamba destra, mentre il più giovane è finito al Pini con una rottura al calcagno destro. Proprio lui, inoltre, è risultato destinatario di un mandato di arresto europeo per una richiesta di estradizione del tribunale di Monaco di Baviera per reati contro il patrimonio. 

I due, hanno accertato i carabinieri, avevano forzato la porta della casa al primo piano con un piede di porco e avevano rubato alcuni monili oltre che un giubbotto griffato. Tutto il bottino è stato poi restituito al proprietario dell'abitazione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubano in una casa, scavalcano e cadono nel vuoto: feriti (e arrestati) due uomini

MilanoToday è in caricamento