"Il motorino è spento ma si muove": l'allarme del Gps fa arrestare i ladri dopo il colpo

In manette due uomini: viaggiavano a bordo di un furgone rubato con il bottino. La storia

Uno scooter, una chitarra, due biciclette di valore e del cibo. Questo il bottino che i carabinieri della compagnia di Cassano d’Adda hanno trovato nascosto in un furgone fermato all’alba di martedì a Madone, in provincia di Bergamo. A bordo del mezzo c’erano due uomini - un 29enne e un 30enne, entrambi di origine ucraina -, che avevano appena svaligiato due cantine in un condominio di Concorezzo, in Brianza.

L'allarme è scattato nel cuore della notte quando alla centrale operativa dei carabinieri di Monza è arrivata la segnalazione relativa a un movimento anomalo di un T-Max con antifurto Gps: il mezzo risultava con il motore spento ma in movimento. Ai militari è stato subito chiaro che lo scooter fosse stato rubato e hanno avvisato i colleghi.

Così i carabinieri della compagnia di Cassano d’Adda hanno seguito il tracciato del segnale Gps dell’antifurto satellitare e sono riusciti a localizzare il motorino a bordo di un furgone Mercedes Vito, risultato rubato a Milano due giorni prima, e "agganciato" a Trezzo sull'Adda.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il conducente ha ignorato l'alt della pattuglia e ha provato a darsi alla fuga, ma i militari sono riusciti a bloccare lui e il complice a Madone. I due sono stati dichiarati quindi in arresto per furto in abitazione e denunciati per ricettazione: processati per direttissima, sono stati portati in carcere a Bergamo. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'odissea sul Ryanair: imbarco negato con il biglietto e ragazzo 'abbandonato' in aeroporto

  • Uccide soffocando i suoi due figli gemelli. Aveva scritto sms alla madre: "Non li rivedrai più"

  • Consultori di Milano: indirizzi, orari e numeri utili

  • Accoltellato mentre cammina nei pressi del Parco Trotter, grave un 30enne all'alba

  • Omicidio in via Trilussa a Milano, sale dal vicino nel cuore della notte e lo uccide

  • Elena e Diego, i gemellini milanesi uccisi dal loro papà: ecco le prime verità dell'autopsia

Torna su
MilanoToday è in caricamento