menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Uccise vigile Savarino: Nikolic, ladro acrobata in appartamenti, chiede il patteggiamento

Secondo le indagini compì due furti pochi giorni dopo aver terminato l'affidamento in prova per l'omicidio del vigile

Un ladro acrobata dal passato molto noto ha chiesto di patteggiare una condanna a tre anni per due furti in appartamento commessi il 22 febbraio 2020: si tratta di Remi Nikolic, che nel 2012, non ancora maggiorenne, investì a bordo di un Suv il vigile urbano Niccolò Savarino in via Varé. Il caso fece molto scalpore. La giudice Orsola De Cristofaro comunicherà la decisione all'inizio di febbraio.

Nikolic, al momento dei furti, aveva appena terminato il periodo di affidamento in prova ai servizi sociali dopo avere scontato in un carcere minorile oltre cinque anni di reclusione per l'omicidio dell'agente di polizia locale. La sera del 22 febbraio, secondo la ricostruzoine della squadra mobile di Milano, Nikolic - insieme a due complici - rubò oggetti preziosi per circa 100 mila euro in un appartamento di via Raffaello Sanzio (zona De Angeli), poi alcune catenine d'oro in un appartamento di via Amedei (zona centro), con la tecnica e le modalità tipiche dei ladri acrobati.

Gli investigatori incastrarono Nikolic e i due complici basandosi sulle immagini di videosorveglianza e sull'analisi dei tabulati telefonici e fermarono la banda il 9 luglio 2020 nel campo rom di Corbetta. Secondo una stima, il provento dei furti negli appartamenti di lusso era di almeno 200 mila euro. Ai tre vennero sequestrati anche diversi orologi di grande valore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento