Cronaca Stazione Centrale

Un ladro ha lasciato due passeggeri senza bagagli (e vestiti)

È successo martedì su un Frecciarossa partito dalla Stazione Centrale e diretto a Napoli

Ha preso due zaini e una tracolla per il computer ed è sceso dal Frecciarossa. Peccato che le borse che aveva con sé non erano sue e per lui sono scattate le manette. È successo nella giornata di martedì 13 aprile nella stazione di Rogoredo, nei guai un marocchino di 46 anni già noto alle forze dell'ordine. Il fatto è stato reso noto da via Fatebenefratelli con un comunicato.

Tutto è iniziato quando gli agenti in servizio nella stazione insieme ai militari dell'Esercito, durante la sosta del treno partito dalla Stazione Centrale e diretto a Napoli, hanno visto un uomo, conosciuto come dedito a furti sui convogli "alta velocità", che scendeva da una carrozza con due zaini ed una borsa porta computer. Ha cercato di far finta di niente e ha tentato di guadagnare l'uscita della stazione ma è stato bloccato dai detective.

I poliziotti e i militari hanno accertato che gli oggetti in suo possesso appartenevano a due distinti viaggiatori che, ignari del furto, sono stati contattati dalle forze dell'ordine (nel frattempo il treno era ripartito). Non solo, durante la perquisizione sono saltati fuori una collana in oro, un orologio di valore, un telefono cellulare e altri oggetti di cui il 46enne non sapeva giustificare la provenienza. Per lui sono scattate le manette con l'accusa di furto e ricettazione.

Il furto sul treno

Attraverso le immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza gli agenti hanno ricostruito che l'uomo era salito a bordo del treno (senza biglietto) in Stazione Centrale. "Tale prassi — hanno precisato dalla Questura — è più volte messa in atto dal soggetto che, approfittando del breve tragitto, agisce indisturbato approfittando dei viaggiatori spesso ancora intenti a sistemarsi al loro posto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un ladro ha lasciato due passeggeri senza bagagli (e vestiti)

MilanoToday è in caricamento