menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una storia di riscatto da Bergamo

Una storia di riscatto da Bergamo

Poliziotto lo fa arrestare ma poi si dà da fare per cercargli un lavoro

Arriva da Seriate una bella storia di "guardie e ladri": un ladro di gasolio sorpreso in azione. Ma il poliziotto che l'ha fatto arrestare non lo lascia solo

Una bella storia tra guardie e ladri, quella che arriva da Seriate, provincia di Bergamo. Un poliziotto e un poveraccio che ogni tanto "cade" in qualche furto. Una storia che inizia sabato 29, vicino ad una ex cava: M.T., 39enne, si aggira con un tubo di plastica e alcune taniche vuote. Obiettivo, il gasolio contenuto nei camion che stazionano nell'area.

Nelle vicinanze c'è anche A.T., ispettore della polizia stradale, che sta trascorrendo una giornata di relax insieme alla famiglia. Capisce subito che l'atteggiamento dell'uomo è poco chiaro e avverte i suoi colleghi. In breve i poliziotti - riferisce il Giorno - arrestano l'uomo sospetto, che nella sua vettura ha anche alcune taniche già piene di gasolio.

Al processo per direttissima, l'uomo ha ammesso le sue responsabilità giustificandosi di non riuscire a saldare alcuni debiti perché rimasto senza un lavoro. Il giudice gli ha comminato 200 euro di multa e 4 mesi con pena sospesa. Ma c'è un risvolto positivo: presente al processo, l'ispettore di polizia ha rivelato che si sta impegnando a trovare un lavoro per l'uomo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento