rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Cronaca Brera / Via Fatebenefratelli

Lara Saint Paul, dalle stelle alla povertà: sfrattata, ore davanti alla questura

La cantane "inventò" l'aerobica in Italia e si spogliò per Playboy. Morosa, è stata cacciata dopo una discussione dal residence dove viveva. La polizia ha trattenuto il nipotino

E' stata quattro ore davanti alla questura di Milano in attesa di sapere perché suo nipote 14enne Pierre Andrew è stato trattenuto dalla polizia: Lara Saint Paul, al secolo Silvana Savorelli, cantante di successo negli anni '60 e '70 e vedova del manager Pierquinto Cariaggi, ha chiamato lei stessa la polizia nel pomeriggio per riavere le sue valigie dal proprietario del residence in cui vive e al quale deve pagare parte del suo soggiorno. 

La Saint Paul ebbe un momento di straordinaria popolarità sul finire degli anni Sessanta e il decennio successivo; fu una delle primissime a portare l'"aerobica" in Italia, con libri e videocassette. Posò nuda per Playboy. Collaborò con i grandissimi dell'epoca, da Quincy Jones a Frank Sinistra. Partecipò a Canzonissima e Sanremo. Ebbe successo in tutto il mondo.

"Non ho riavuto le mie valigie - spiega - e in più mi hanno portato via mio nipote di cui sono la tutrice e non so perché. Hanno preso il bambino senza darmi alcuna spiegazione, non so cosa vogliono fare, se mandarlo in una comunità o cos'altro" Andrew è cittadino americano, dato che è nato a Los Angeles, ed è stato affidato alla nonna, Lara Saint Paul, a causa dei problemi della madre Guendalina, da anni ricoverata in cliniche psichiatriche.

"Ho allertato anche il console americano - spiega la cantante, che è ancora in stampelle dopo un'operazione all'anca avvenuta a marzo -. Andrew è un bravissimo ragazzo e se ne vuole giusto andare via dall'Italia dopo tutto il male che hanno fatto a tutta la sua famiglia".

Lara Saint Paul è da tempo in lite con il proprietario del residence in cui alloggiava e lunedì aveva deciso di andare a vivere a Bologna da sua sorella. Dopo aver proposto invano un pagamento dilazionato del suo debito, per riavere le sue cose, secondo il suo racconto "trattenute" nel residence, alle 17 ha chiamato la Polizia che però ha portato suo nipote in questura.

"Stanno prendendo in giro mia madre - denuncia Manuela Cariaggi, figlia di Lara Saint Paul - non la fanno entrare e non le dicono perché".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lara Saint Paul, dalle stelle alla povertà: sfrattata, ore davanti alla questura

MilanoToday è in caricamento