menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La Darsena in secca

La Darsena in secca

Ruspe in Darsena, "requiem" per l'oasi spontanea

Azzerate le speranze di salvare l'oasi: ruspe al lavoro, Darsena navigabile in vista di Expo 2015. Modificare il progetto significava rischiare di non fare in tempo

Come previsto, sono iniziati i lavori alla Darsena. Dopo che, qualche giorno fa, l'area era stata transennata per dar spazio alle ruspe, queste sono arrivate e, fin dal primo giorno, hanno tagliato la maggior parte della vegetazione spontanea che era sorta negli anni, quando la Darsena era stata chiusa in vista del parcheggio sotterraneo.

Nulla da fare per chi voleva che l'oasi spontanea si salvasse. Troppo poco tempo per modificare il progetto, visto che tutto dev'essere pronto il primo maggio 2015. La società Expo Spa sarebbe stata pronta, nel caso, a chiedere i danni al comune: e il comune non potrebbe permettersi un simle rischio.

La nuova Darsena sarà quindi interamente navigabile come nel progetto ormai noto. Forse non tornerà ad essere tra i primi dieci porti italiani, ma il sogno è che - quantomeno - si possa realizzare effettivamente quella via d'acqua che collegherà il centro città con i padiglioni di Expo. Il costo dei lavori della Darsena è di circa 17 milioni di euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia torna in zona arancione, la decisione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

  • Sport

    Il nuovo logo dell'Inter

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento