Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Lavoro "agile" fuori da ufficio: aderiscono in 6mila

Circa seimila persone, giovedì, nell'area metropolitana di Milano, e non solo, hanno aderito alla prima Giornata del Lavoro Agile promossa dal Comune di Milano

Gli aderenti

Circa seimila persone, giovedì, nell’area metropolitana di Milano, e non solo, hanno aderito alla prima Giornata del Lavoro Agile promossa dal Comune di Milano.

103 tra aziende grandi, medie e piccole, cooperative e studi professionali, enti pubblici come i comuni di Torino e Cremona. Oltre, ovviamente, al Comune di Milano che ha visto 200 tra lavoratrici e lavoratori svolgere le proprie mansioni al di fuori del proprio ufficio. 5.679 gli impiegati, i dipendenti, i professionisti che oggi hanno potuto sperimentare questa formula di lavoro, svolgendo le proprie mansioni da casa o da altri luoghi, rigorosamente ‘altrove’.

Questi, infatti, gli obiettivi della Giornata: riuscire a lavorare ovunque, dal bar, dal parco, dalla palestra; organizzare in modo più elastico il proprio tempo, conciliando vita privata e lavoro; contribuire alla riduzione del traffico e delle emissioni inquinanti grazie all’eliminazione degli spostamenti casa-ufficio.

Tutti i dati definitivi con il calcolo dei chilometri medi risparmiati, del tempo medio risparmiato, della divisione dei partecipanti tra uomini e donne, della loro età e delle risposte dei lavoratori ad un questionario su come hanno utilizzato il loro tempo, saranno disponibili venerdì. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro "agile" fuori da ufficio: aderiscono in 6mila

MilanoToday è in caricamento