menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Scoperta maxi-evasione nel catering e nel facchinaggio

Scoperta maxi-evasione nel catering e nel facchinaggio

Catering e facchinaggio con lavoratori in nero: 14 denunce

La guardia di finanza di Gallarate scoperchia un giro di lavoro nero nel catering e nel facchinaggio: coinvolte cooperative di Milano

Catering e facchinaggio in occasione di eventi di ogni tipo, nel nord Italia e all'estero, dalle sfilate di moda a incontri sportivi, dai concerti alle fiere. Ma si servivano di 2.100 lavoratori irregolari, con una evasione fiscale corrispondente da 70 milioni di euro. Per questo quattordici persone sono state denunciate dalla guardia di finanza di Gallarate: alcuni sono prestanome, altri amministratori di nove cooperative con sede a Milano, tutte riconducibili a figure leader del settore catering e reclutamento del personale.

L'inchiesta, condotta dalle procure di Busto e Milano, ha portato al sequestro di società immobiliari, gioielli, auto, denaro e quote societarie per un valore di 3,5 milioni di euro. Le cooperative si servivano di referenti sul territorio che reclutavano persone in difficili condizioni economiche e le impiegavano come facchini o camerieri. I referenti trattenevano per sé una parte dei compensi: circa 2 euro su 12 euro all'ora di "stipendio". Ma pare pretendessero anche denaro dai lavoratori in cambio di mansioni da far effettuare in futuro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento