rotate-mobile
Cronaca

Dare un'opportunità di lavoro a mille persone: RicollocaMi

Il progetto costituisce uno dei programmi anticrisi varati dalla Provincia insieme con altri attori privati

Mille disoccupati da formare e riavviare al lavoro: è questo l’obiettivo ambizioso del progetto «RicollocaMI 2», in partenza a Milano nei prossimi giorni, dopo i buoni risultati ottenuti lo scorso anno.

Sono coinvolti nell’intervento attori pubblici e privati: FormaTemp, ente bilaterale costituito sotto forma di libera associazione senza fini di lucro tra l’associazione di rappresentanza delle Agenzie per il lavoro (ASSOLAVORO), le organizzazioni sindacali dei lavoratori somministrati (ALAI-CISL, NIDIL-CGIL, CPO-UIL) e le tre Confederazioni sindacali (CGIL, CISL e UIL) per la formazione dei lavoratori in somministrazione a tempo determinato, AFOL Milano, azienda speciale provinciale con un ruolo attivo nel reclutamento dei potenziali utenti, la Provincia di Milano con un contributo economico a sostegno della stabilizzazione e le Agenzie per il Lavoro (Adecco, Agenziapiù, e-work, Gi-Group, Kelly Services, LAVORINT, Maxwork, Metis, Oasi Lavoro, Obiettivo Lavoro, Quanta, Randstad Italia, RISORSE e UMANA) che finanziano il progetto.
Quattro le fasi previste da «RicollocaMI»:
1) Una indagine approfondita sul mercato del lavoro locale con l’obiettivo di identificare le qualifiche professionali più richieste dalle imprese e le professionalità disponibili; questa indagine avverrà tramite l’analisi sugli avviati nell’ultimo anno e sarà curata dal Dipartimento di Statistica dell’Università Bicocca di Milano;
2) l’individuazione dei partecipanti al progetto: si calcolano circa 500 persone residenti o domiciliate in provincia di Milano che dovranno essere reclutate tra lavoratori o lavoratrici provenienti dalle liste di mobilità e fra i disoccupati con immediata disponibilità all’inserimento lavorativo;
3) l’offerta di servizi di formazione (per un totale di 100 ore) e accompagnamento al lavoro, capaci i primi di ridurre lo sfasamento tra le competenze richieste dalle imprese e quelle possedute dai lavoratori, i secondi di aumentare il grado di occupabilità dei singoli lavoratori;
4) il monitoraggio e la valutazione degli interventi per accompagnare il lavoratore nel suo percorso e a valutarne i risultati.
La realizzazione del progetto è possibile grazie alle risorse (oltre 1 milione di euro) provenienti dalle Agenzie per il Lavoro e attraverso FormaTemp, cui si aggiunge la disponibilità della Provincia di Milano di un plafond fino a 500.000 euro per incentivare le assunzioni alla fine dei percorsi di accompagnamento.
"RicollocaMi costituisce uno dei programmi anticrisi varati dalla Provincia per affiancare, anche alla luce della difficile congiuntura, i cittadini della Grande Milano - ha dichiarato il presidente Guido Podestà -. In tal senso, sono fiero del fatto che tale progetto rappresenti una sorta di incubatore di esperienze e contributi provenienti dalle agenzie, dalle università e dalle parti sociali. Questa collaborazione ci permette, infatti, di formare e di indirizzare verso un lavoro chi, purtroppo, l’ha perso. Mi riferisco, in particolar modo, a chi vive maggiori difficoltà nella ricerca di una nuova collocazione, poiché disoccupato o in mobilità. Dunque, una strada che intendiamo percorrere non solo per creare opportunità professionali ma anche per consegnare alle nostre imprese personale altamente qualificato".
 
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dare un'opportunità di lavoro a mille persone: RicollocaMi

MilanoToday è in caricamento