rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Linee metropolitane, accessibili solo al 59% per i milanesi disabili

Milano batte l’Europa: le tre metropolitane cittadine sono più accessibili di quelle di Berlino, Parigi e Londra, ma “c’è ancora molto da fare” secondo l’ad Catania. Per il 2010 previsti una serie di interventi in favore dei disabili, come ascensori e montascale

Su 88 stazioni della metropolitana milanese, dislocate su tutte e tre le linee, solo 52 consentono l’accesso libero ai disabili sia motori, che visivi e uditivi. L’indice di accessibilità delle metro milanesi è quindi del 59%, contro il 40% di Berlino, il 14% di Londra e il 5% di Parigi.

Tutti questi dati saranno consultabili su un opuscolo che Atm ha in programma di mettere in circolazione nei prossimi giorni e che fornirà una descrizione dettagliata dei servizi e dei dispositivi di cui le tre linee dispongono per l’accesso ai disabili.

“Il lavoro da fare è ancora molto. Il problema è la vetustà delle linee: non è un caso che ai primi posti ci siano le metropolitane di Taipei e Shanghai, costruite di recente e progettate espressamente per garantire l'accesso libero di disabili e anziani” Ha detto Elio Catania, ad di Atm

Il numero uno de trasporto pubblico ha tenuto però a precisare che fino ad ora gli interventi fatti per l’adeguamento sono stati tutti autofinanziati dalla società: “Ci aspettiamo che le istituzioni competenti forniscano risorse per migliorare l'aspetto dell' accessibilità”.

Per il 2010, fanno sapere i vertici aziendali, si prevede l' installazione di 13 nuovi ascensori nelle stazioni della metropolitana e la sostituzione di 500 pedane montascale elettriche con altrettante manuali, più resistenti agli atti vandalici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Linee metropolitane, accessibili solo al 59% per i milanesi disabili

MilanoToday è in caricamento