Cronaca

Legambiente "abbraccia" il fiume Lambro

Il movimento ambientalista lancia l'iniziativa "Abbracciamo il fiume Lambro". Domani la mobilitazione della gente per il risanamento del corso d'acqua. Tra i firmatari dell'appello anche Ermanno Olmi e Giulio Cavalli

"Abbracciamo il fiume Lambro" è l'appello che Legambiente ha lanciato ai cittadini, al mondo della politica dello spettacolo e della cultura al fine di risanare il corso d'acqua inquinato dallo scorso martedì dall'onda nera di idrocarburi partita dalla ex raffineria di Villasanta.

L'appuntamento per la mobilitazione che vuole creare "una catena umana che stringa in un abbraccio simbolico il fiume Lambro" è per le 11.30 di domani nel Parco omonimo a Milano. Tra i primi firmatari dell'appello, ci sono anche nomi noti, il regista Ermanno Olmi e Giulia Maria Mozzoni Crespi, l'attore Giulio Cavalli, Ermete Realacci.

 "Vogliamo esprimere il nostro dolore e la nostra rabbia per la selvaggia aggressione al fiume Lambro, alle sue sponde, al fragile ecosistema che, faticosamente, stava cercando di recuperare la sua vitalità dopo decenni di inquinamento", ha spiegato in un comunicato Vittorio Cogliati Dezza di Legambiente.

Numerose le associazioni che hanno aderito all'iniziativa: WWF, Cia Lombardia , Slow Food Milano, Lipu, Fai, Arci Milano, Terre Mezzo, Fà la cosa giusta, Isde- Medici per l'ambiente, Aiab Lombardia, Coldiretti Lombardia, Acli anni verdi. Infine, sempre domani, anche la Confederazione Italiana Agricoltori (Cia) di Milano, Lodi, Monza, Brianza, si mobiliterà a favore del fiume Lambro per "ribadire l'importanza che il sistema delle acque ha nel delicato equilibrio ambientale e territoriale, soprattutto per il settore agricolo che ha proprio nelle acque un elemento fondamentale".
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legambiente "abbraccia" il fiume Lambro

MilanoToday è in caricamento