Cronaca Cinisello Balsamo

Un altro uomo colpito da legionella: lavora al Comune, ma non è stato contagiato a Bresso

Si tratta del 54esimo caso. L'assessore: "Non è collegato a Bresso". Gà quattro i morti

Ancora il batterio. Ancora paura. C'è un altro caso di legionella nel Nord Milano. Il nuovo allarme è scattato lunedì mattina, quando un uomo di 47 anni di Cinisello Balsamo - un artigiano che collabora anche con il comune di Bresso - si è presentato all'ospedale Bassini per un malore. La diagnosi dei medici è stata immediata, ma fortunatamente - anche data la sua giovane età - le condizioni del 47enne non destano particolari preoccupazioni. 

Dopo i 53 contagiati e i quattro morti a Bresso - due uomini e due donne tra gli 84 e i 94 anni -, torna così l'allerta legionella, proprio quando sembrava finita. E torna con un piccolo "mistero", perché - almeno così sembra dalle prime analisi - l'ultimo caso non sarebbe collegato alla precedente scia di contagi

Tutti i consigli per ridurre il rischio contagio

Caso di legionella a Cinisello

“Ad oggi nessun nuovo caso di legionella è riconducibile a Bresso e quindi i 52 casi registrati rimangono invariati - ha assicurato l'assessore al welfare di regione Lombardia, Giulio Gallera -. Il paziente ricoverato all’ospedale Bassini di Cinisello Balsamo non è stato ricondotto ai casi in oggetto in quanto l’indagine epidemiologica ha confermato, per ora, una incompatibilità temporale tra l’inizio dei sintomi e l’ultimo accesso a Bresso. Quest’ultimo caso fa parte quindi fino a prova contraria, dei circa 300 casi che ogni anno si verificano in Ats”. 

Secondo gli esperti del Pirellone, quindi, il contagio di Cinisello non "rientra" in quelli di Bresso e bisognerà ora capire dove l'artigiano sia venuto in contatto con il batterio. 

Dall'altro latto procedono i lavori per individuare la causa dell'ondata nel comune del Nord Milano. “In merito all’attività di controllo del laboratorio di prevenzione dell’Ats città metropolitana di Milano – ha spiegato Gallera - in base agli ultimi aggiornamenti, sono 585 i campioni prelevati da 51 abitazioni e 46 siti sensibili. Al momento risultano positivi sei abitazioni e sei siti sensibili. Continuano – ha concluso l’assessore - i lavori del gruppo Ats anche per la valutazione delle analisi ambientali e metereologiche incrociate con le risultanze di laboratorio e geografiche dei casi”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un altro uomo colpito da legionella: lavora al Comune, ma non è stato contagiato a Bresso

MilanoToday è in caricamento