Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca Piazza San Magno

Lasciano un tappeto con scritte in arabo davanti a una chiesa: rischiano una denuncia

Le parole in arabo erano una preghiera. Il motivo? Solo il gesto di alcuni "eccentrici"

Il momento dell'abbandono del tappeto

Un tappeto arrotolato abbandonato fuori dalla basilica di San Magno, pieno centro di Legnano. Dentro diversi fogli: manoscritti in lingua araba e francese, una collana con un medaglione e un nastro. Tutto questo il 26 dicembre, giornata di Santo Stefano. Ma i fogli in lingua araba non erano altro che preghiere e una richiesta di pace, una invocazione al bene. Nelle scorse ore i militari della compagnia di Legnano hanno risolto il rebus e identificato i quattro responsabili.

Si tratta di tre uomini ed una donna, due cittadini della Costa d’Avorio e due del Burkina Faso. Le motivazioni del gesto "trovano origine nella visione appassionata, quasi mistica, da parte della donna del suo rapporto con la religione per la quale era già stata protagonista, nel recente passato, di piccole eccentriche manifestazioni similari ma sempre effettuate in contesti privati", precisano in una nota gli inquirenti che hanno indagato insieme al pm della procura di Busto Arsizio Nicola Rossato.

Gli investigatori sono arrivati ai responsabili analizzando le immagini riprese dalle telecamere a circuito chiuso. Successivamente sono scattate le perquisizioni nelle loro abitazioni dove sono stati trovati bloc-notes e agende da cui erano stati strappati i fogli depositati sul Sagrato della Basilica. Durante i blitz "non sono stati trovati riscontri di altra natura", hanno precisato i militari.

I quattro responsabili del gesto sono stati indicati alla procura di Busto Arsizio, rischiano di essere denunciati per procurato allarme.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lasciano un tappeto con scritte in arabo davanti a una chiesa: rischiano una denuncia

MilanoToday è in caricamento