Chiesta testimonianza di Lele Mora su rapina dello champagne (da 40mila euro) al campo rom

La difesa lo ha convocato nell'ambito del processo che vede il gestore di un locale, legato a Cosa Nostra rispondere dell'accusa di estorsione

Lele Mora (foto Ansa)

L'ex agente dei vip chiamato a testimoniare sulla truffa dello champagne. Lo chiedono le difese nell'ambito del processo in corso a Milano, che vede tra gli imputati, con l'accusa di estorsione, Michele Cilla, gestore di un locale cittadino e vicino agli ambienti di Cosa Nostra (era amico di Guglielmo Fidanzati, boss morto nel 2014).

La truffa dello champagne

Lo scorso gennaio Mora aveva dichiarato di essere stato picchiato e rapinato nel campo rom di via Chiesa Rossa (con tanto di colpi di pistola esplosi) mentre si trovava lì, in compagnia di un pregiudicato, con lo scopo di acquistare una partita di champagne di lusso: Dom Perignon e Cristal. Di questa rapina, tuttavia, non sono mai state trovate le prove. Una truffa analoga però era stato denunciata anche a giugno da un 27enne cinese, che come Mora era stato derubato, di 10mila euro, mentre si trovava nello stesso campo rom, sempre per acquistare champagne a prezzo ribassato.

Dopo la rapina l'ex talent scout non aveva sporto denuncia, secondo quanto ha successivamente raccontato, per paura di ritorsioni. I 40mila euro di cui sarebbe stato rapinato, però, non erano suoi e Mora ha subito minacce da parte del committente dell'affare e suo creditore, Cilla, poi indagato.

Cilla, che da Mora ha riavuto 10mila euro (l'ex agente dei vip li aveva chiesti in prestito al figlio), ha tentato di ottenere il resto dei soldi facendo pressione sulla famiglia Pingitore, responsabile, a sua detta, di avergli suggerito l'acquisto dello champagne. Per questo il gestore del locale di Milano è accusato di estorsione nei confronti di Ottavio e Marco Pingitore, che avrebbero subito anche violenza fisica. Nelle prossime settimane Mora dovrebbe deporre la propria testimonianza sull'intricata vicenda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, turista sequestrata e violentata dentro un McDonald's: le fratturano anche il naso

  • Primark apre un altro negozio milanese: il 4 dicembre inaugura il mega store al Fiordaliso

  • La procura sequestra il Villaggio di Natale a Milano: a rischio l'apertura del mega parco

  • La metro è sempre più grande, ecco i soldi per prolungare la M5: 11 nuove stazioni sulla lilla

  • Incidente a Milano, perde il controllo dell'auto: finisce nel ristorante, paura in piazzale Martini

  • Milano, lite in strada tra due donne per 50 euro: uomo le separa ma viene accoltellato

Torna su
MilanoToday è in caricamento