rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Cronaca

Leonardo Cremonesi, il calciatore di 30 anni morto davanti alla fidanzata

Il dramma sabato a Otranto, dove i due erano in vacanza. Il ricordo delle sue squadre

Si è accasciato al suolo subito dopo la colazione. E non si è mai più ripreso. È morto così, probabilmente stroncato da un infarto, Leonardo Cremonesi, 30enne lodigiano che ha perso la vita sabato mattina a Otranto, in Salento, dove si trovava in vacanza in compagnia della propria fidanzata. 

La tragedia si è consumata poco prima delle 11 in un bed and breakfast di via Madonna del Passo. È stata la stessa compagna della vittima ad avviare il primo massaggio cardiaco, in attesa dei soccorsi, che alla fine non hanno potuto far altro che constatare il decesso. 

Leonardo da anni giocava a calcio nelle serie minori, una passione che l'aveva reso un nome noto dello sport dilettantistico lodigiano. "Non ci sono parole, è venuto a mancare a soli 30 anni Leonardo Cremonesi, storico giocatore della Superga. Tutta la società si stringe al dolore della famiglia e ai fratelli Elia e Alberto. Ciao Leo, riposa in pace", il ricordo dell'Asd Superga Muzza, la squadra di Cornegliano Laudense per cui giocava il 30enne. 

"Una notizia che ci sconvolge e ci addolora", hanno scritto su Facebook dall'Us Fissiraga, il paese in provincia di Lodi dove Leonardo viveva. "Si è spento improvvisamente, nel fiore degli anni, il nostro ex giocatore Leonardo Cremonesi, protagonista qualche anno fa della meravigliosa cavalcata che ci portò in prima categoria. Il presidente, insieme al consiglio direttivo, ai dirigenti, tecnici e giocatori tutti si stringono in un abbraccio alla sua famiglia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Leonardo Cremonesi, il calciatore di 30 anni morto davanti alla fidanzata

MilanoToday è in caricamento