Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Matteo Salvini a Rho, feci sui marciapiedi della città: “Qui non sei il benvenuto” - Foto

Azione di protesta dei ragazzi del centro sociale Fornace contro la presenza in città del leader della Lega, Matteo Salvini. In un volantino: "Qui a Rho tu non sei il benvenuto"

Salvini a Rho (Foto E. Alaimo) e le feci sul marciapiede

Hanno fatto in modo, senza troppi giri di parole, di fargli capire quello che pensano di lui. Hanno accolto, a modo loro, quello che è a tutti gli effetti un rivale. E si sono assicurati che il messaggio arrivasse forte e chiaro.

Continuano i dispetti e gli attacchi tra i centri sociali milanesi e Matteo Salvini, il leader della Lega Nord che sabato mattina è stato a Rho per far sentire la sua vicinanza al candidato sindaco Marco Tizzoni. In città, però, non tutti hanno preso benissimo la visita del numero uno del Carroccio. 

Poco prima dell’arrivo del leader leghista, infatti, a Rho sono comparsi alcuni volantini dal significato abbastanza eloquente - “Salvini, a Rho non sei il benvenuto”, il titolo - e su un marciapiede è comparso del letame, con il cartello ironico “Rho odia il razzismo e io non sono il benvenuto qui”. 

La firma sui volantini è quella dei ragazzi del centro sociale “La Fornace”, che si rivolgono direttamente a Salvini. “Benvenuto a Rho, città antifascista che ama la libertà e non teme le tue minacce e il tuo populismo - si legge nella ‘lettera di benvenuto’ -. Ovunque vai, da Nord a Sud, ricevi sempre la stessa accoglienza, eppure continui imperterrito. Cerchi di convincerti che le contestazioni significano che stai lavorando bene, che state dando fastidio a qualcuno. Continui a ripeterti che c’è bisogno di riportare un po’ di serietà nelle nostre città. 

“La verità è che hai la fissa delle ruspe - scrive il centro sociale -, probabilmente da bambino distruggevi i cavalli dei bambini poveri. Se senti parlare di rom e centri sociali ti viene voglia di fare l’escavatorista”. 

“É vero Salvini, non sei razzista - dicono provocatoriamente i contestatori del numero uno della Lega -. Sei sempre in prima linea per difendere gli interessi degli italiani che, a quanto pare, sono minacciati da chi scappa dalle guerre e non dai poteri economici e politici che devastano e saccheggiano le nostre vite. Noi - si conclude il comunicato - nelle tue trappole che puzzano di vecchio non ci cascheremo mai. Fuori Salvini da Rho”. 

Il particolare “benvenuto”, evidentemente, non ha lasciato indifferente Salvini, che già una volta - lo scorso 28 gennaio, in occasione di un incontro con Marine Le Pen - era stato accolto con un camion di letame scaricato al suo arrivo

“Mi scuso per l'immagine - ha scritto l’esponente del Carroccio su Facebook -. Questo è quanto hanno depositato, imbrattando la città, le zecche rosse dei centri a-sociali a Rho. Che cos'hanno nel cervello questi quattro sfigati? Io - ha concluso - un'idea ce l'avrei.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Matteo Salvini a Rho, feci sui marciapiedi della città: “Qui non sei il benvenuto” - Foto

MilanoToday è in caricamento