menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Polizia

Polizia

Insegnante innamorata del padre, accusa la madre di maltrattare il figlio piccolo

La donna ha inviato una missiva piena di calunnie a scuola del minore

Una professoressa cinquantenne di una scuola superiore di Milano è indagata a piede libero per calunnia. Secondo gli agenti del Commissariato di Villa San Giovanni, la donna è stata l'autrice anonima di una lettera nella quale accusava l'attuale moglie di un suo ex fidanzato di maltrattare il proprio figlio di 3 anni. Nella lettera, l'insegnante, vicina di casa dei due, raccontava di aver assistito personalmente a momenti di estrema violenza contro il minore.

Alcuni mesi fa la missiva era stata recapitata nella scuola dell'infanzia frequentata dal bambino, nella zona di viale Monza. Immediatamente i dirigenti dell'istituto avevano segnalato 'la denuncia anonima' alla procura della Repubblica presso il tribunale che, di concerto con la polizia, aveva iniziato ad indagare.

Durante le verifiche i poliziotti hanno sentito gli operatori scolastici, i vicini di casa e i conoscenti e tutti concordavano nel fatto che non vi era nulla di strano. Tutti tranne una vicina di casa che agli agenti aveva dichiarato di sentire spesso delle grida. Per approfondire maggiormente la situazione, era stato sentito anche il bimbo in un'audizione protetta. Anche in quel caso era emerso che il piccolo era molto sereno. Alla fine si è appurato che la famiglia del piccolo, di origine egiziana, non aveva nulla che potesse minimamente far sospettare una violenza. 

Restava la voce fuori dal coro di quella vicina di casa, che solo in una fase successiva si è capito chi fosse: la donna aveva avuto una relazione decennale con il padre del bimbo. L'uomo, un quarantenne in Italia da 20 anni, l'aveva lasciata per sposarsi con una sua connazionale conosciuta in Egitto. Dopo il matrimonio, nel 2010, la moglie aveva raggiunto il marito a Milano nel 2011 ed avevano iniziato a vivere lì, a pochi metri dalla ex dell'uomo. 

Sarà stata la rabbia di sapere che l'uomo che aveva amato si era ricostruito un'altra vita, con un giovane donna e con due splendidi figli. Sarà che questo amore era ancora vivo ed ha agito per gelosia. Sarà che non sopportava più di vederli continuamente; ma un bel giorno, la professoressa ha deciso di vendicarsi con carta, penna e calunnie della bella donna che anni fa gli aveva 'portato via' il compagno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento