menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un convoglio del Passante

Un convoglio del Passante

Trenord, cinque licenziati per gli straordinari "gonfiati"

La protesta di Orsa: "Necessario per coprire il servizio". Venerdì lo sciopero di otto ore

Cinque sono in tutto i licenziati a Trenord per la gestione degli straordinari. E' successo al deposito di Porta Garibaldi: si tratta di due capi impianto, due capi ufficio e un quadro. Due erano già stati licenziati a fine febbraio. Ora gli altri tre. L'accusa è pesante: straordinari pagati anche se i lavoratori non erano al lavoro, oppure capitreno inseriti in turno mentre invece non erano in servizio.

I sindacati, tuttavia, contestano questa accusa. Secondo l'Orsa, per esempio, gli straordinari eccessivi erano necessari per coprire problemi di organico e garantire comunque il servizio, come sarebbe provato da varie soppressioni di treni nel mese di marzo. Per questa ragione, tra l'altro, martedì 11 marzo è in atto un presidio sotto il Pirellone e venerdì 14 c'è lo sciopero nazionale di otto ore dell'Orsa, che in Lombardia assume evidentemente un significato diverso.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Milano usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento