Cronaca Sempione / Via Carlo Linneo

Liceo in quattro anni, il Beccaria è pronto a partire

Parteciperà al bando nazionale con cui verranno scelti 100 istituti

Il liceo Beccaria

Il liceo classico Beccaria di Milano, con tutta probabilità, sarà uno dei cento istituti secondari italiani a sperimentare il ciclo abbreviato (quattro anni anziché cinque) per far "maturare" i ragazzi con un anno di anticipo. Lo ha annunciato il preside Michele Monopoli, decisissimo ad aderire alla sperimentazione che verrà lanciata dal Ministero dell'Istruzione con un bando (che sarà pubblicato a fine agosto) per presentare i progetti.

E' da settembre 2016 che al Beccaria si lavora in vista di questo obiettivo. Che non verrebbe, ovviamente, realizzato "tagliando" materie o programmi ma riorganizzando daccapo la didattica. Alcune scuole italiane, che però si contano sulle dita di due mani, consentono già di diplomarsi dopo quattro anni. A Milano solo una, il Collegio San Carlo; in Lombardia una sola scuola pubblica, il liceo Tosi di Busto Arsizio. 

La ragione della sperimentazione è il fatto che, in molti Paesi d'Europa, i ragazzi si diplomano a 18 anni, "guadagnando" un anno rispetto agli italiani in vista dell'università o del lavoro. Si tratterebbe quindi di avvicinarsi a ciò che accade fuori dai nostri confini. Del resto praticamente in tutta Europa il "liceo", inteso come terzo ciclo di studi, dura meno di cinque anni, mentre il secondo livello (le nostre scuole medie) è "spostato" in avanti e, di solito, la sua fine coincide con quella dell'obbligo scolastico.

Il terzo ciclo francese, per esempio, dura tre anni (15-18), con la scelta tra liceo, scuola tecnica e istituto professionale. In Spagna il ciclo dura addirittura due anni. E anche qui si conclude a 18. In Germania, il terzo ciclo dura due o tre anni e si conclude, a seconda dei casi, a 18 o 19 anni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Liceo in quattro anni, il Beccaria è pronto a partire

MilanoToday è in caricamento